Tipologie di procedimento

Imposta Unica Comunale (IUC) componente TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)

Responsabile di procedimento: Marangoni Fabio
Responsabile di provvedimento: Osti Michelangelo

Uffici responsabili

Ufficio Tributi

Descrizione

Presupposto dell'imposta è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati e di aree edificabili così come definiti ai fini dell’Imposta municipale propria. Pur cambiando il presupposto impositivo, la base imponibile dell’IMU e della TASI è comune ed è costituita dal valore dell’immobile determinato ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. n. 504/1992 e dell’art. 13 del D.L. 201/2011. A differenza dell'IMU, la TASI non si applica sui terreni agricoli e si applica invece sui fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'articolo 13, comma 8 del D.L. 201/2011.

Per effetto della Legge 208/2015, dal 2016 la TASI non si applica sull'abitazione principale (ad esclusione delle categorie di lusso A/1, A/8, A/9) e loro pertinenze (non più di una per ogni categoria catastale C/2, C/6, C/7). Eliminata la quota TASI anche a carico degli occupanti/inquilini e comodatari per l'immobile adibito ad abitazione principale. I proprietari delle unità immobiliari locate ed adibite ad abitazione principale continueranno a pagare la loro quota del 70%. I proprietari delle unità immobiliari date in comodato ed adibite ad abitazione principale, aventi i requisiti per la riduzione, pagheranno la loro quota del 70% con riduzione del 50%. Dal 2016 l'imposta si applica anche sugli immobili costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, purché non venduti o locati (immobili merce). Per gli immobili locati a canone concordato di cui alla legge  n. 431/1998 l'imposta è ridotta al 75%. Nella determinazione delle rendite catastali dei gruppi D ed E sono esclusi i macchinari, i congegni, le attrezzature ed altri impianti funzionali allo specifico processo produttivo (cosidetti "imbullonati")     

 

 

Per il calcolo della TASI dovuta e la stampa dei modelli F24 cliccare sull'immagine

N.B. fabbricati categoria D/2 (Alberghi, pensioni e residences) Nel programma calcolo IUC, per un errore non dipendente dagli uffici comunali, per la categoria in oggetto non sono riportate le aliquote corrette di IMU e TASI. Le aliquote corrette sono IMU 7,6 per mille (e non il 10,6 per mille) e TASI 2,5 per mille (e non 0,00 per mille) 

  

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Regolamenti per il procedimento

Riferimenti normativi

Stabiliti con delibera G.C. 123 del 13.12.2002, sono rimasti invariati per gli anni successivi. Sono valori di riferimento ....

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: non previsti
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Vittorio Veneto, 1 - 45035 Castelmassa (RO)
PEC comune.castelmassa@pec.it
Centralino 0425/846711
P. IVA 00192730299
Linee guida di design per i servizi web della PA